Servizi CAF e Patronato ACLI

E’ in fase di perfezionamento un’importantissima convenzione tra il SIAF, il CAF ACLI Nazionale e il Patronato Acli Nazionale per fornire servizi fiscali e di patronato gratuiti e a pagamento in convenzione, a tutti gli iscritti SIAF e ai loro familiari, alle stesse tariffe riservate agli iscritti ACLI, valevole su tutto il territorio nazionale.

Le Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani aps fondano la loro azione sulla promozione dei lavoratori e operano per una società in cui sia assicurato, secondo democrazia e giustizia, lo sviluppo integrale di ogni persona.
Le Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani sono un’Associazione di promozione sociale, ente e Rete associativa di Terzo settore, ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 35, 4 e 41 del decreto legislativo 3 luglio 2017 n. 117 e successive modificazioni e integrazioni e sono state riconosciute formalmente le sue finalità assistenziali, con Decreto del Ministro dell’Interno n. 17530L dell’8 luglio 1947

Le ACLI perseguono, senza scopo di lucro, finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, a favore dei propri associati, delle loro famiglie e dei terzi (singoli e comunità), con i quali operano o ai quali si rivolgono.
Le ACLI promuovono solidarietà e responsabilità per costruire una nuova qualità del lavoro e del vivere civile, nella convivenza e cooperazione fra culture ed etnie diverse, nella costruzione della pace, nella salvaguardia del creato e associano lavoratori e cittadini, uomini e donne, di qualsiasi nazionalità, che ne condividano le finalità e ne sottoscrivano il Patto Associativo.

Tramite i Centri di Assistenza Fiscale (CAF) e Patronati offrono servizi e assistenza a milioni di lavoratori e cittadini inoccupati in tutta Italia e non solo.

“Le Acli e la loro rete di servizi, associazioni specifiche e imprese sociali, infatti, contano oggi oltre 880.031 iscritti, in Italia e all’estero, e 7.001 strutture territoriali, tra cui 2.899 circoli, 105 sedi provinciali e 21 regionali; ogni anno vengono forniti servizi a circa 3 milioni e mezzo di persone”.

I principali settori di intervento:

  1. la tutela e la promozione dei diritti sociali e l’educazione alla cittadinanza attiva
  2. l’assistenza previdenziale (Patronato) e fiscale (Caf)
  3. il sostegno agli agricoltori (Acli Terra)
  4. la formazione professionale (Enaip)
  5. l’animazione culturale (Acli arte e spettacolo) e sportiva (Us Acli)
  6. il turismo sociale (Cta)
  7. la promozione della donna (Coordinamento Donne), degli anziani (Fap) e della condizione giovanile (Ga)
  8. l’impegno per la pace, lo sviluppo, la solidarietà internazionale (Ipsia)
  9. l’impegno con gli immigrati (Acli Colf e Area Immigrati)

Oggi, l’Associazione è presente in 30 Paesi nel mondo (Fai), con esperienze antiche ed iniziative nuove. Dalla presenza lungo le strade dell’emigrazione italiana (dall’Europa al Sudafrica, dall’America del Nord a quella del Sud, per finire all’Australia), alle numerose e ormai consolidate esperienze di cooperazione e promozione sociale in Brasile, in Argentina, nei Balcani (Kosovo, Bosnia Erzegovina, Albania), e in Africa (Kenya, Mozambico e Senegal).

In Terra Santa, a Betlemme, presso la Casa della Pace, le Acli gestiscono un Centro di formazione professionale per giovani palestinesi, insieme con la Fondazione Giovanni Paolo II.